La Mensa di Enea

Una pizza speciale quella creata dal nostro masterchef Stefano Cioccari della NIP Nazionale Italiana Pizzaioli: “La Mensa di Enea”, prende il nome da “mensa” che in antichità indicava i dischi di pane o di farro o di orzo su cui venivano poggiati i cibi destinati ai commensali. Un omaggio che Stefano e Dovilio Nardi, presidente della NIP, hanno voluto quindi dedicare al progetto La Costa di Enea, proprio dopo un tour dedicato alla scoperta dei luoghi del Mito a cui è seguita una ricerca sui prodotti e sui metodi utilizzati all’epoca. Dopo questa ricerca è nato questo piatto realizzato con un impasto di grano antico, il “farro monococco” e farcito con erbe e formaggi di pecora, dal sapore buono, delicato, che ci regala un gusto buono che ci riporta agli albori della storia che ha dato vita a Roma.

Piatto adatto a tutte le stagioni

Ingredienti: Per l’impasto – Farro integrale, miele, acqua, sale, olio extravergine di oliva. Per la farcitura – formaggi freschi caprini ed ovini e rucola selvatica o ruta.

Difficoltà: Facile
Tempo di preparazione: 3 minuti

Ingredienti per 1 persone

1800 g di farina di farro
1 lt di acqua
60 g sale
60 g olio Evo
80 g di miele .
Per la farcitura
150 g di ricotta di pecora
150 g di caprino
40 g di rucola o ruta.

Prodotti utilizzati

Per la farcitura formaggi freschi caprini ed ovini e rucola selvatica o ruta.

Preparazione

Si mescola prima la farina di farro con miele, poi si aggiunge acqua, sale ed olio; si formano poi panetti da 280 g circa e si lasciano riposare per 5/6 ore. Dopo aver allargato la pallina va cotta in forno a 320° per due minuti e mezzo circa (la base pizza non deve rimanere croccante ma un pochino morbida) viene farcita con il mix di ricotta di pecora, caprino e la rucola sminuzzata finemente.

Autore dell'articolo: wp_7221357

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *