Gli approdi di Enea, culla dell’Antica Roma

Clicca sul link sotto e sfoglia il nuovo catalogo!

Gli approdi di Enea e i Borghi marinari, culla dell’Antica Roma/La Costa di Enea

Il prode Enea, ormai stanco di vagare per mari approda a Gaeta dove muore Cajeta, sua nutrice, che lì viene sepolta. Una volta ripreso il mare e costeggiato uno dei tratti di litorale romano più bello, finalmente si dirige sul fiume Numico e score una zona che sembra corrispondere alle terre che gli erano state indicate. Quelle terre che oggi corrispondono alla cittadina di mare a due passi da Roma che si chiama Torvajanica. Finalmente il viaggio era terminato e il suo popolo poteva riposare e costruire un futuro. L’Antica Lavinium era prossima alla nascita.

Lo scontro con il prode Turno, Re amato dal suo popolo, i rutuli, ormai inevitabile porta alla sua morte e al matrimonio della bella Lavinia con l’eroe troiano. Il corso del destino cambia, nasce Lavinium. Il figlio di Enea, Ascanio, si sposta poco distante dal padre, in una zona collinare e fonda Alba Longa, oggi Castel Gandolfo e dopo un susseguirsi di ben 11 Re, dalla stirpe reale di Alba parte il nobile Romolo in cerca di un nuovo regno da fondare… Roma è nata!

Tale è stata l’importanza che i romani attribuirono per lungo tempo alla figura di Enea, che ogni anno tornavano sui luoghi dello sbarco per rendere omaggio a quello che chiamavano il Padre Indigete di Roma, il capostipite.

Bellissima la visita ai siti archeologici che si trovano tra il Borgo di Pratica di Mare e Ardea, tutti collegati a queste lontanissime vicende spesso dimenticate, ma senza le quali il mondo oggi non sarebbe lo stesso e, certamente, l’Italia tutta sarebbe molto diversa.

Da segnalare la visita al sito dei XIII Altari e l’Heroon di Enea, l’uno accanto all’altro, dove si riunivano i cittadini romani per rendere omaggio al Padre di Roma. La visita a questo sito non può mancare poichè è l’unico al mondo a presentare un numero così alto di altari votivi, segno della straordinaria importanza che rivestiva. In nessun altro sito al mondo, seppur più blasonato e noto, è possibile trovare 13 altari.

Roma è la città più nota al mondo e una delle più visitate, ma quanti conoscono i luoghi che le hanno dato i natali? E tu che stai leggendo, li conosci?

 

Autore dell'articolo: Patrizia Fresilli

4 commenti su “Gli approdi di Enea, culla dell’Antica Roma

    allx madrid

    (5 Marzo 2018 - 14:03)

    Hace pocos dias he comenzado un sitio web, la información de tu web me proporciona mucha informacion. Gracias por todo tu tiempo y trabajo.

    Saludos

    Unquestionably consider that which you said.
    Your favorite reason seemed to be at the web the easiest factor
    to consider of. I say to you, I certainly get irked whilst people think about concerns that they just do not recognise about.
    You managed to hit the nail upon the top and also outlined out
    the whole thing without having side effect , other
    folks could take a signal. Will likely be again to get more.
    Thanks

    EdwardCex

    (17 Febbraio 2019 - 14:44)

    Ciao,

    Scarica musica, server privato FTP, DJs 320kbps mp3, tracce.
    Download New Music 2019, Private FTP, MP3, Radio, Tracks, live,
    Dance, ItaloDance, EuroDance, Trance, House, Techno, …
    http://0daymusic.org

    Best regards,
    Edward

    […] Il prode Enea, ormai stanco di vagare per mari approda a Gaeta dove muore Cajeta, sua nutrice, che lì viene sepolta. Una volta ripreso il mare e costeggiato uno dei tratti di litorale romano più bello, finalmente si dirige sul fiume Numico e score una zona che sembra corrispondere alle terre che gli erano state indicate. Quelle terre che oggi corrispondono alla cittadina di mare a due passi da Roma che si chiama Torvajanica. Finalmente il viaggio era terminato e il suo popolo poteva riposare e costruire un futuro. L’Antica Lavinium era prossima alla nascita. Continua la lettura quì […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *